Sedie living arredare salone

Scegliere la sedia giusta per arredare la zona living

In commercio esistono numerose sedie, di ogni genere, tipo e stile differente, e sappiamo bene che “una vasta scelta indica la non scelta” nella psiche umana.
Quindi, come riuscire a scegliere la sedia che più si adatta alle vostre esigenze?
Ogni particolare elemento di una sedia può cambiare l’effetto e le sensazioni che trasmette, non solo a chi le ammira, ma anche a chi le utilizza. Prendiamo per esempio il materiale con cui viene realizzata una sedia, è un componente essenziale, che deve essere preso in considerazione quando si decide di acquistare quest’oggetto. Proprio sul tipo di materiale ci concentreremo maggiormente, dal legno alla plastica. Alcune idee per arredare al meglio la vostra cucina o il vostro salotto.

Le sedie in legno

Le sedie di legno hanno rappresentato un must have delle case di un tempo. Non esisteva abitazione prima che non avesse questa tipologia di sedia, magari in stile “arte povera”. Oggi è ritornata di moda, ma in stile shabby chic, ovvero uno stile romantico, in cui i mobili vecchi vengono resi attuali con decorazioni nuove e creative. Ovviamente il legno è il materiale che più si presta a questo genere. Ma come abbinare le sedie in legno? Potete utilizzare queste sedie, magari scegliendo forme che richiamano l’Oriente, se amate i contrasti forti e puntate ad abbinare un arredo classico a un ambiente dal mood minimal e moderno. Oppure sedie dai toni chiari, per ambienti luminosi, con complementi d’arredo dalle linee pulite e semplici, dai colori chiari, olmo, wengé e bianco lucido.

Le sedie in plastica

Uno dei materiali più in voga del momento è sicuramente la plastica, il cui utilizzo, specialmente nella declinazione del policarbonato trasparente o colorato, ha dato vita a numerosi oggetti per l’arredo, tra cui le sedie. Se ci concentriamo su quest’ultime, hanno numerosi vantaggi, sono leggere, moderne ed esteticamente belle, capaci di valorizzare l’ambiente, se inserite attorno al tavolo della cucina, del living o anche in altri ambienti della casa. Non solo, le sedie in plastica sono innovative, colorate, funzionali, ma soprattutto sono accessibili a tutti, perché si possono trovare modelli a prezzi contenuti. Ma la caratteristica principale di queste sedie è che rappresentano la soluzione ideale per ogni tipo di ambiente, perché essendo una plastica trasparente, si amalgamano bene con il resto dell’ambiente. In commercio, ne esistono molteplici modelli, con diversi stili. Le famose sedie ghost, o le sedie patchwork Infatti, le case produttrici hanno elaborato varie soluzioni che vanno dalla semplice e squadrata seduta con spalliera, alla vera e propria poltroncina con tanto di braccioli e schienale leggermente inclinato, fino all’essenziale sgabello. A tutte queste varianti possono essere anche abbinati complementi d’arredo come tavoli, lampadari, portariviste e soprammobili, nello stesso stile. Il tutto da interpretare in chiave moderna, minimalista e, soprattutto, di design.

Le sedie in pelle

Le sedie in pelle sono eleganti e raffinate, ma anche comode, accoglienti e confortevoli.
Solitamente si pensa a una sedia in pelle come un oggetto molto costoso, infatti, lo è. Ma già da qualche anno le aziende di arredamento producono una variante in pelle sintetica, solitamente in poliuretano espanso, che ha un costo nettamente inferiore, che parte da un minimo di 35 euro circa, contrariamente alle sedie di pelle che possono partire da 200 euro. È chiaro che l’effetto non è il medesimo, ma se si sceglie con attenzione è possibile trovare un prodotto in pelle sintetica, comunque ben fatto. Infatti, online è possibile trovare una miriade di sedie di questo genere, con un’ampia gamma di colori e modelli diversi.